ROBERTO ROSSI

Nasce ad Arezzo il 5-2-1973. All’età di sei anni si avvicina alla chitarra grazie alla passione trasmessagli dal padre. Nel 1990 incontra il M° Giorgio Albiani, con il quale si diploma nel 2002 e carpisce la tecnica e l’esperienza necessaria per intraprendere l’attività concertistica. Dal 1999 al 2002, collabora con “I Viulan”, eclettico gruppo di musica popolare dell’appennino tosco-emiliano che vede alla chitarra classica proprio il Maestro Giorgio Albiani.

Nel 2004 ottiene una  borsa di studio internazionale dal Maestro Alberto Ponce, allora docente al conservatorio di Parigi, e con lui ha frequentato masters, stages e corsi di perfezionamento oltre che con artisti come Giorgio Albiani, Cristina Azuma, Laurent Boutros, Alberto Ponce, Claudio Marcotulli, Maurizio Norrito, Walter Zanetti, Alfonso Borghese, Alirio Diaz, Francois Laurent, Maurizio Norrito, Salvatore Zema, Eszter Lencsès, Miguel Angel Jimenez.

Partecipa con successo a diversi Concorsi nazionali ed internazionali; secondo premio al concorso chitarristico “Benintende” di Reggio Calabria nel 2008 e primo alla prima edizione del Concorso Internazione “Incontri  Chitarristici del Mediterraneo” (2009).
Nel 2010 è secondo premio al concorso nazionale chitarristico “Premio città di Gubbio” e terzo al concorso “Riviera Etrusca” di Piombino nel 2011.

Compositore per Chitarra sola, formazioni da camera con più strumenti e orchestra di Chitarre.

Alcuni suoi brani come “Suite Manouche”, suite in tre movimenti, sono stati pubblicati in Francia da “Editions Soldano”, e sono suonati in molte realtà da Maestri di chiara fama primi fra tutti il M° Giorgio Albiani e il M° Antonio Fruscella.


Ha recentemente pubblicato , per le Edizioni "L'Empreinte Melodique" (fr), una collana di brani per chitarra sola.

Dedica “Union”, a Rania Debs e Antonio Fruscella, insegnanti al conservatorio di Melun (Parigi), i quali propongono il brano in concerto riscuotendo ampio consenso di pubblico. “Hic Incipit”, per chitarra sola, è dedicato al Maestro Giorgio Albiani e da lui suonato in concerti internazionali.

Brani per orchestra vengono eseguiti in pubblico dall’orchestra “Le Chitarre di Cesare” (www.lechitarredicesare.it), fusione fra l’orchestra di Chitarre di Arezzo con quella del conservatorio di Cesena gestita dal Maestro Giorgio Albiani e diretta dal Maestro Serena Meloni.

E’ impegnato anche nella formazione chitarristica Macramé, (www.associazione-iubal.com), esperienza che fa da ponte tra Arezzo e la Calabria: infatti la formazione è composta da Serena Meloni (Ar), Giordano Brandini (Ar), Antonino Ielo (Rc), e Roberto Rossi (Ar); vincitori del primo premio assoluto “Les Nuit de Cieaux” (Fr).
Per i Macramé oltre che come chitarrista, si vede impegnato nell’arrangiamento e la composizione di gran parte del programma di questa formazione, la quale riscuote il consenso del pubblico in molte situazioni concertistiche.

Svolge, inoltre, una proficua attività didattica presso istituti comprensivi  in provincia di Arezzo.
Si laurea brillantemente al II livello ad indirizzo strumentale e interpretativo presso il conservatorio “B. Maderna” di Cesena con il M° Giorgio Albiani.

Nel 2014 è docente di musica da camera e compositore alla masterclass internazionale “XIVme Rencontre musicales de Mosset” Francia. 

. “Grande musicalità e elevata tecnica strumentale caratterizzano il chitarrista Roberto Rossi. Queste doti, unite ad uno spiccato intuito e vivace creatività libera da inibizioni stilistiche, lo rendono un compositore di grande interesse e fascino”. (G. Albiani).

“…qui juait de magnifiques compositions de Roberto Rossi….” (Guitare Classique Fr.).

“…Roberto Rossi è un musicista di grande talento ed inventiva musicale che unisce alla sua carriera di concertista quella di didatta con ottimi risultati artistici….” (Fabio de Simone)

“Il successo riscosso dal pubblico ha sottolineato la bravura del M° Roberto Rossi le cui composizioni hanno catturato l’attenzione dei presenti in sala” (Fabio de Simone).